Il progetto
Per la prima volta in Italia, una formula di respiro internazionale - nata a San Francisco e arrivata in Europa a Dublino e Londra - basata sull'alchimia che si crea mettendo insieme tre elementi: la scrittura creativa, i bambini e i ragazzi in età scolare, i tutor-volontari.

La Grande Fabbrica delle Parole è:

Un laboratorio gratuito reso possibile da professionisti e appassionati della scrittura, con la voglia di mettersi in gioco e dedicare parte del proprio tempo libero per condividere l'amore per la scrittura con i più piccoli.  Uno spazio di incontro e condivisione in cui la passione per la narrazione trova un ambiente in cui fantasia e creatività sono di casa.  Un progetto interculturale che interviene in un quartiere simbolo della Milano cosmopolita, la Zona 2, con l'intento di favorire la coesione sociale  e l'incontro tra culture, generi e generazioni diverse.

L'IDEA 

La Grande Fabbrica delle Parole nasce sulla scia del progetto 826 Valencia, inaugurato nel 2002 a San Francisco su iniziativa dello scrittore Dave Eggers e dell'educatrice Nínive Calegari. Una formula che, ad oggi, è stata replicata in sette città statunitensi e a cui si ispirano il centro  Fighting Words di Dublino e il nuovissimo Ministry Of Stories nel Regno Unito.

I DESTINATARI

Protagonisti delle attività sono i bambini in età scolare. 

Le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado partecipano ai laboratori gratuiti che si tengono presso la nostra sede tre giorni a settimana.

In occasione di alcuni eventi speciali, inoltre, il laboratorio apre le sue porte a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni, accompagnti dai genitori.

I TUTOR-VOLONTARI

Scrittori, editor, disegnatori, giornalisti, creativi, studenti ed insegnanti: questi sono I tutor-volontari del laboratorio, che vogliono impegnarsi per condividere le proprie competenze e soprattutto la propria passione per lo scrivere con i più piccoli. L'idea è che tutti, nomi noti ed illustri sconosciuti, siano preparati e motivati a mettere in gioco le proprie abilità e competenze dando un contributo gratuito.

LE PROSPETTIVE

Le attività del triennio 2010-13 si svolgono nel quadro del progetto "Rane volanti. Tra strade, vie d'acqua e d'aria, per incontrarsi nel territorio". Si tratta di un progetto (finanziato dalla Fondazione Cariplo) volto a promuovere la coesione sociale nella zona di Milano racchiusa tra via Padova e il naviglio Martesana. Il laboratorio si inserisce nell'area operativa "Promozione del protagonismo giovanile": la creatività come strumento di empowerment che, attraverso i più piccoli, raggiunge le famiglie e la scuola e quindi la comunità più ampia.

Rubriche