Archivio storie
Alice sogna nell'acqua
In piedi sul trampolino Alice guarda l'acqua della piscina e non riesce a tuffarsi. Fuori c'è New York, e il suo sogno di diventare una campionessa. Chi l'aiuterà a superare l'infinita stanchezza che la coglie da quando ha lasciato la sua città e tutte le sue amiche?
  • [ 0 commenti ]

Da quando Alice si era trasferita a New York le era passata completamente la voglia di nuotare.

Non era tanto questo il problema, piuttosto era stato l'aver lasciato la città dove era nata e dove aveva vissuto fino ad allora e perdere tutte le sue amiche. La mancanza del calore del sole di Napoli e la solitudine le avevano provocato una stanchezza che non l'abbandonava mai.

Quando era il momento di andare ad allenarsi in piscina, ecco che le sue forze svanivano completamente e lei si sentiva come se un peso invisibile la schiacciasse.

I suoi genitori erano molto, molto preoccupati... Sapevano che, da sempre, il sogno di Alice era quello di diventare una campionessa come Federica Pellegrini, che era il suo idolo.

Ma questo sogno si stava allontanando sempre più.

Non ce la faceva proprio.

Finché...

Un giorno aveva deciso di riprovarci e andare alla piscina dove avrebbe dovuto allenarsi. Si era messa il costume e la cuffia; stava per tuffarsi quando la vista dell'acqua le aveva provocato un attacco di stanchezza fortissimo. Aveva deciso, così, di scappare via e di rinunciare per sempre al nuoto.

In quel momento, però, aveva notato in tribuna un compagno di classe che le piaceva moltissimo.

Lui le aveva sorriso per incoraggiarla e in quel preciso momento, dai suoi occhi pieni d'amore, Alice aveva capito che poteva farcela. Si era tolta l'accappatoio e si era messa in posizione sul trampolino, sotto lo sguardo felice della mamma e del suo allenatore.

Anche gli occhi di Peter continuavano a seguirla...


Continua tu la storia come hanno fatto i ragazzi della 1F al laboratorio!

 

  • [ 0 commenti ]
Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Rubriche